EBP e attivita' fisica/sedentarieta': Impatto della mobilita' veloce sull'attivita' fisica: metanalisi

sedentarietImpatto della mobilita' veloce sull'attivita' fisica: metanalisi
16/05/2018


 L'investimento sulla mobilità veloce (bus con trasito rapido, tramvie e metropolitane, treni veloci) trova motivazione dai benefici economici, ambientali e sanitari.
LO scopo del lavoro è stato quello di valutare l'impatto di progammi di mobilità veloce sull'attività fisica. Dei 18 lavori inerenti la salute 15 riguardano l'attività fisica. Questi variano per tipologia di intervento,durata, misurazione dei risultati, setting del campionamento, ecc.
Da quanto raccolto gli autori concludono che con l'introduzione di nuoi programmi di mobilità l'attività fisica può diminuire anche se rimane rimane attiva una quota parte di attività fisica legata al trasporto.I benefici di questi programmi risultano essere comunque legati al setting, ai fattori sociodemografici e ai benefici attività specifici.


L’articolo qui segnalato  ha ancora  ricevuto un punteggio di qualità pari a 8 dal gruppo di ricercatori canadesi di Health Evidence